Trofeo di Tennis Tavolo “Citta’ di San Vito”

Come ormai da tradizione ritorna il Trofeo “Città di San Vito

Organizzato dalla Polisportiva Astra di San Vito al Tagliamento, il Trofeo “Città di San Vito”, taglia quest’anno il traguardo della decima edizione.

Il Torneo avrà luogo Domenica 4 Giugno, ed è inserito nell’ambito della manifestazione “Piazza in Fiore”, manifestazione che si svolge a San Vito dal 26 maggio al 04 giugno 2016.

LA LOCANDINA DEL TORNEO

La Nazionale Australiana al PalaCSI

Si sono appena conclusi i Gallini World Cup e Cornacchia World Cup, tornei internazionali di calcio e di pallavolo che da anni portano a Pordenone atleti da tutto il mondo.

Collaboriamo in maniera attiva ad entrambe le manifestazioni, oltre ad essere organizzatori della categoria femminile del torneo di calcio, quest’anno abbiamo anche avuto l’onore e il piacere di ospitare la Nazionale femminile Under 19 dell’Australia per un allenamento presso il nostro PalaCSI.

La squadra ha utilizzato la foto con le bandiere del CSI anche come immagine profilo della loro pagina Facebook!

17° Torneo Interregionale dell’Amicizia

Siete tutti invitati domenica 30 aprile, presso il Palazzetto dello Sport “Giovanni Trevisan” a Settimo di Cintogaomaggiore, per il torneo di tennis tavolo “Memorial Michele Mucignat e Pietro Vidotto”, organizzato dal CSI Pordenone assieme all’Unione Sportiva Settimo e l’amministrazione comunale di Cinto Caomaggiore (VE)

Per maggiori informazioni ecco il volantino dell’evento.

Cambio arbitro?

Sembra scoppiata ultimamente una moda, soprattutto nei nostri campionati di calcio a 5.  

Nell’impossibilità di procedere al cambio dei propri giocatori e compagni, si chiede…….il cambio dell’arbitro! Quando perdiamo una partita non è mai colpa del nostro attaccante che ha sbagliato un goal a porta vuota o del compagno che si è fatto espellere perchè ha perso la testa, o per il difensore che ha “tranciato” un avversario.

Siccome con loro dobbiamo andare a mangiare la pizza e bere in compagnia, e non possiamo quindi sostituirli, è più facile addossare le colpe all’arbitro reo non solo di avere sbagliato, a proprio giudizio, una o più valutazioni tecniche, ma, prossimamente, ci aspettiamo anche che ci sia solo il sospetto che porti “sfiga” alla nostra squadra. Ciò non è soltanto fuori luogo ma dimostra il fatto che, come citato anche nell’articolo precedente, spesso manca il rispetto delle regole. Infatti il regolamento prevede la possibilità per tutte le società di fare reclami e ricorsi, nell’assoluto rispetto delle regole.

Non serve chiedere che l’arbitro che ha preso determinati provvedimenti non diriga più gare della mia squadra (proposta naturalmente irricevibile) ma semplicemente e rispettosamente basta presentare un reclamo o ricorso. Punto. E’ una cosa semplice e che ha un grande fondamento di civiltà oltre che di sportività. E questo comitato ha già dimostrato in tante occasioni, di essere pronto a valutare con assoluta imparzialità ogni situazione e di ammettere anche propri errori o errori arbitrali.  

Ed è propria l’imparzialità e la trasparenza dei nostri atti che speriamo possa aiutare e favorire la corretta partecipazione e crescita di tutto il nostro mondo sportivo. Punto.